La rappresentanza delle imprese del settore  Innovation&Communication Technology è una nuova sfida che risponde alla crescente evoluzione che - sin dalla fine degli anni Novanta a seguito dell’avvento delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione -ha mutato profondamente le modalità di funzionamento dei mercati, ponendo in capo alle imprese stesse un ruolo strettamente funzionale e trasversale rispetto ai fabbisogni di servizi degli altri settori economici.

  

Ultime notizie


 
Dopo il successo di presenze riscontrato in occasione della sessione di Milano, si svolgerà a Firenze presso l'Auditorium Fondazione CRF,  sito in via Folco Portinari 5/R, il Seminario formativo "OBBLIGHI E RESPONSABILITA' CIVILI E PENALI NELLA COMUNICAZIONE", organizzato da Confartigianato ICT. 
 
I lavori saranno incentrati su Direttiva 31/2000 - Commercio elettronico e D.Lgs. 70/2003, web reputation e nuovo Regolamento sulla Privacy.
  
Con la trattazione di tali tematiche, di grande impatto per tutte le Categorie del comparto, questo Seminario vuole sensibilizzare le imprese rispetto agli obblighi di legge  che ogni operatore del settore Comunicazione è tenuto a conoscere e rispettare e fornire una serie di indicazioni utili ai fini della loro tutela rispetto alla responsabilità, sia civile che penale, derivante dalle normative in materia.
 
IL PROGRAMMA
 
REGISTRATI QUI
 
Ad ogni partecipante registrato sarà inviato il materiale relativo ai lavori della giornata.

  

Il Presidente regionale di Confartigianato ICT Marche Andrea Dini è stato eletto all'unanimità dall'Assemblea nazionale di Confartigianato ICT il 12 maggio scorso.
 

 

  

Pubblicato il report “Mondi digitali e piccole imprese: alcune evidenze chiave”, che raccoglie le principali evidenze statistiche prodotte nel percorso di ricerca svolto da Confartigianato negli ultimi dodici mesi sulle interazioni tra le matrici tecnologiche digitali e le piccole imprese.
 
Questi i temi toccati: manifattura digitale, investimenti, spesa in comunicazione e Ict, sharing economy, banda larga e produttività, internet of things, big data, cloud, pubblicità on line, social network, e-commerce, fatturazione elettronica, home banking, e-money e ‘ultimo miglio’ delle macchine digitali.
 
Il lavoro propone infine circa quaranta riferimenti tra contenuti on line e pubblicazioni predisposti dall’Ufficio Studi in collaborazione con gli Osservatori in rete.
 
I DIECI NUMERI CHIAVE DEL REPORT
(i contenuti di approfondimento sono riservati al Sistema Confartigianato)

  


 
Si è svolto il 21 luglio 2016 il rinnovo delle cariche nazionali di Confartigianato ICT.
 
La Presidente uscente Anna Maria Piccione, lombarda, è stata confermata all’unanimità alla guida dell’Associazione per il prossimo quadriennio.
 
Elezione all’unanimità anche per il Consiglio Direttivo nazionale composto da: Valeria Neri (Toscana), Fabrizio Peresson (Friuli V.G.), Nicola Svaizer (Trento) e Cristian Veller (Veneto), che hanno condiviso le linee programmatiche della Presidente, con particolare riferimento alle attività in essere nell’ambito dei tavoli normativi ed istituzionali, al rafforzamento dell’identità della Categoria ed all’individuazione delle migliori sinergie all’interno del Sistema Confartigianato per la promozione dell’immagine del settore nell'ottica della sua trasversalità nel processo di digitalizzazione delle imprese artigiane.
 
La Presidente, nel ringraziare i Colleghi Presidenti regionali, ha espresso soddisfazione per la nuova costituzione dei Gruppi regionali delle Marche, del Piemonte e del Lazio, rappresentati rispettivamente da Andrea Dini, Davide Fornaca e Massimo Spaggiari, ed ha ribadito l’importanza del lavoro di squadra e dell’impegno di ciascuno in favore degli obiettivi condivisi, da perseguire con lo spirito costruttivo che ha caratterizzato già nel precedente mandato la collaborazione tra Gruppo dirigente e struttura confederale.

  

Per l’Italia gap digitale con l’Ue del 23,1%, ma per le piccole imprese italiane azzerato il digital divide nel web 2.0: 34% utenti di social network in Italia e Ue.
Le piccole imprese italiane utilizzano in modo crescente gli strumenti di relazione rappresentati dai social media, le piattaforme di comunicazione basate su tecnologie Internet per connettersi, creare e scambiare contenuti online con clienti, fornitori, partner, o all’interno dell’impresa stessa.
 
Leggi lo studio di Confartigianato

  

Le PMI italiane sono le meno informatizzate d’Europa e non sono pronte a cogliere le opprtunità di crescita che la rete offre, sia dal punto di vista dell’e-commerce che le proietta nel mercato globale, sia dal punto di vista della razionalizzazione degli approvvigionamenti.
 
Parte da questo assunto il convegno “Competenze Digitali per le PMI” organizzato dall’Associazione Stati generali dell’Innovazione, che si svolgerà presso il Forum della Pubblica Amministrazione il prossimo 26 maggio dalle ore 9.30 alle ore 11, nell’ambito del quale la Presidente di Confartigianato ICT Anna Maria Piccione e gli altri autorevoli relatori si confronteranno su politiche ed attività da sviluppare a brevissimo termine per favorire una decisa alfabetizzazione degli imprenditori.
 
IL PROGRAMMA

  

Lezioni su M.E.P.A., piattaforme informatiche, cloud e social network, piattaforme per il  business (amazon, ebay, dropbox, facebook, LinkedIn, youtube), le nuove tecnologie della comunicazione e dell'informazione.

Sono i contenuti del nuovo percorso didattico denominato "Marketing e Commercio Elettronico", all'interno dell'indirizzo "Servizi Commerciali", previsto dal protocollo siglato da Confartigianato Pescara con l'IPSIAS "Di Marzio-Michetti”.

Obiettivo, la formazione di una nuova classe imprenditoriale esperta di Marketing ed E-commerce.
 
IL COMUNICATO

  

Si svolgerà presso la Sala Chilesotti del Museo Civico di Bassano del Grappa, l'incontro di chiusura dell'evento 100100 Challenge, organizzato dal Gruppo ICT di Confartigianato Vicenza.
La giornata si articolerà in una serie di talk su alcune delle più importanti tecnologie che caratterizzano la cosiddetta Terza Rivoluzione Industriale, della durata di un quarto d’ora ciascuno, raggruppati per macro aree: Internet of  Things, Smart clothing e abbigliamento high-tech, FabLab e Stampa 3d (Robotica).
Il programma completo, può essere consultato al link https://100100conference.eventbrite.it
 
LA LOCANDINA

  

L'impresa, i giovani, l'innovazione saranno le tematiche portanti dell'evento "IL LAVORO DEL FUTURO, INNOVAZIONE DI OGGI" organizzato da Confartigianato Brescia, che si svolgerà il prossimo 29 gennaio.
L'obiettivo è mostrare uno spaccato di futuro del lavoro ottimistico e praticabile, partendo dal territorio bresciano, attraverso le testimonianze ed i modelli che verranno proposti.
Al centro della riflessione la necessità dell'artigiano di reinventarsi, attualizzando il modo di fare impresa, sperimentando metodologie produttive innovative ed utilizzando le potenzialità del web per la promozione, la vendita e la condivisione di know-how.
Prederà parte ai lavori Anna Maria Piccione, Presidente Nazionale Confartigianato ICT.
 
Il programma e la scheda di iscrizione

  

Si è riunito, subito dopo la costituzione di Confartigianato ICT, il neo eletto Consiglio Direttivo nazionale.
Sulla base del programma di attività condiviso, i Consiglieri hanno definito le priorità e fissato le strategie per la migliore operatività dell’Associazione.
Nell’ottica del coinvolgimento reale del Gruppo Dirigente, la Presidente Anna Maria Piccione ha attribuito ai Colleghi alcune deleghe relative alle tematiche di maggiore interesse per il settore: social network, ricerca e sviluppo, fab lab e manifattura digitale, infrastrutture e banda larga, start up.