Ultime notizie

Sottoscritto in data 28 ottobre 2014 da Confartigianato Autoriparazione, Confartigianato Metalmeccanica di Produzione, Confartigianato Impianti, Confartigianato Orafi, Confartigiananto Odontotecnici, CNA Produzione, CNA Installazione di Impianti, CNA Servizi alla Comunità,/Autoriparatori, CNA Artistico e Tradizionale, CNA Benessere e Sanità, Casartigiani, Claai e le organizzazioni sindacali Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil  l'accordo di proroga della regolamentazione dell’apprendistato professionalizzante del CCNL Area Meccanica.
Con il suddetto accordo la vigenza della regolamentazione dell’apprendistato è stata estesa fino al 31 dicembre 2014, ampliando così il termine di scadenza che l’accordo categoriale del 22 settembre 2014 aveva previsto per il 31 ottobre 2014.
Pertanto, i rapporti di lavoro in apprendistato continueranno ad essere regolamentati dall’art. 27 del CCNL Area Meccanica e dalle regole introdotte con l’Accordo Interconfederale del 3 maggio 2012 per la disciplina transitoria dei contratti di apprendistato di cui al D. Lgs. 14 settembre 2011 n. 167.

  

Il Consiglio Regionale del Piemonte nella seduta del 30 settembre scorso ha approvato un ordine del giorno e una mozione sul riconoscimento del profilo professionale dell'odontotecnico.
Gli atti di indirizzo approvati impegnano il Presidente e la Giunta regionale ad attivarsi tempestivamente nei confronti del Governo e del Parlamento nonché della Conferenza Stato-Regioni affinché sia rapidamente ripreso l'iter per il riconoscimento del profilo professionale dell'odontotecnico.
Grande soddisfazione da parte delle Organizzazioni odontotecniche Confartigianato e Cna del Piemonte, che il 21 luglio scorso avevano richiamato con una nota l'attenzione della Giunta e del Consiglio regionale e degli Assessori alla Sanità ed alle Attività Produttive sulle problematiche della Categoria.
 
L'ORDINE DEL GIORNO
LA MOZIONE
IL COMUNICATO DI CONFARTIGIANATO PIEMONTE
 

  

Finalmente semplificata la modulistica per l'iscrizione all'elenco dei fabbricanti istituito presso il Ministero della Salute.
Importanti conferme da parte del Ministero stesso circa l'esclusività della competenza dell'odontotecnico nella fabbricazione dei DMM.
La Categoria ribadisce la naturale collocazione dell'attività in ambito sanitario.
 

  

La "piena disponibilità a fornire il contributo della professione odontoiatrica per giungere ad un obiettivo di riforma dell’attività odontotecnica" è stata espressa con un documento ad hoc, redatto in occasione della riunione svoltasi a Roma lo scorso 25 luglio.
 
LEGGI IL DOCUMENTO
 

  

 
Il Presidente nazionale di Confartigianato Odontotecnici Antonio Ziliotti ribadisce l'estrema criticità della situazione in un'intervista per il TgConf
 
 

 
GUARDA IL VIDEO

  

L'On.le Renato Balduzzi, su sollecitazione di Confartigianato Odontotecnici Piemonte, ha presentato il 24 luglio scorso un'interrogazione a risposta scritta al Ministro della Salute per conoscere lo stato attuale dell'iter relativo allo schema di accordo per l'aggiornamento del profilo professionale dell'odontotecnico.
Al Ministro Lorenzin è stato inoltre chiesto quali iniziative intenda assumere per promuovere la soluzione dell'annosa vicenda, anche nell'ottica di invitare le Regioni ad una considerazione della questione pari a quella mostrata nei confronti di altri profili professionali il cui riconoscimento è attualmente in discussione.
 
IL TESTO DELL'INTERROGAZIONE

  

Al fine di sensibilizzare i competenti interlocutori istituzionali nei confronti delle pressanti problematiche che coinvolgono la Categoria, Confartigianato Odontotecnici ha elaborato un documento di posizione che, traendo spunto dalle criticità contenute nel testo trasmesso alla Camera del DDL Marinello, evidenzia le ripercussioni derivanti dalla mancanza di un profilo professionale adeguato, nonché le problematiche relative all’utilizzo della tecnologia CAD-CAM, strettamente legate all'esigenza di verifica del rispetto dei requisiti relativi al Registro dei fabbricanti di DMM.
 
L'Associazione ritiene che tali annose problematiche rendano non più procrastinabile l'individuazione di soluzioni urgenti finalizzate a rendere dignità e strumenti idonei a competere sul mercato ad una Categoria che ha sempre dimostrato la massima disponibilità a dialogare ed a collaborare con le Istituzioni. Purtroppo questo atteggiamento non ha mai trovato un positivo riscontro ma anzi, alcune prese di posizione susseguitesi nel tempo hanno, di fatto, sistematicamente ostacolato la crescita del settore, mettendone a grave rischio la stessa sopravvivenza.
 
IL POSITION PAPER

  


Nell’ambito dell’individuazione di strumenti di supporto all’attività degli associati, Confartigianato Odontotecnici ha accolto l’offerta della SWht Softwork,  azienda operante nel settore della fornitura di  software e servizi di consulenza nel settore medico e aziendale, per l’acquisto  del prodotto SWLab, software modulare per la gestione del laboratorio odontotecnico.
La proposta, particolarmente interessante e vantaggiosa,  riservata agli odontotecnici associati a Confartigianato prevede un notevole abbattimento del costo del software, nonché uno sconto del 25% su tutti i prodotti a listino.
Per informazioni rivolgersi alla propria associazione territoriale di riferimento.

  

Due giornate di intenso e proficuo lavoro per i delegati partecipanti all'Assemblea Generale della FEPPD, Federation European Prothesis Dentaire, svoltasi il 2 e 3 maggio scorsi a Lussemburgo.
Presente per l'Italia il Presidente nazionale di Confartigianato Odontotecnici Antonio Ziliotti  che ha focalizzato il proprio intervento di illustrazione del documento distribuito all'Assemblea,  sulla difficile situazione nel nostro Paese, ove si registra una preoccupante offerta da parte delle multinazionali del settore nei confronti dei dentisti di sistemi per la realizzazione di protesi, il cui mercato - nel rispetto degli ambiti di competenza - dovrebbe esclusivamente odontotecnico. Dal confronto è emersa la necessità, ancorchè il problema relativo all'utilizzo dei sistemi cad-cam negli studi odontoiatrici  sia di gran lunga maggiore in Italia rispetto agli altri Paesi membri, dove il fenomeno è a livello iniziale, di intervenire per contrastare tale approccio.
LEGGI L'ARTICOLO

  

Parte a Mesagne (Brindisi) il 9 e 10 maggio il Roland Experience Day, evento patrocinato da Confartigianato Imprese, che vedrà al suo interno l'Experience Dental, dedicato al settore dentale. In quell'area sarà possibile vedere tecniche di fresatura, tecnologie e materiali ed i visitatori potranno sperimentare le soluzioni digitali Roland per il settore.
Gli appuntamenti successivi sono per il 6 e 7 giugno a Pacengo di Lazise (VR) e per il 13 e 14 giugno ad Acquaviva Picena (AP).
La partecipazione è completamente gratuita.
http://www.rolandexperienceday.com/dentale/
 
Per registrarsi:
http://www.rolandexperienceday.com/iscriviti/