CONSIGLIO DI STATO: L'ABBRONZATURA ARTIFICIALE E' DI COMPETENZA DELL'ESTETISTA

Il Consiglio di Stato, con sentenza del 4 agosto 2014, ha ribadito che la messa a disposizione della clientela di lampade UVA è riconducibile all´attività di estetista, che consiste in una qualsiasi prestazione o trattamento eseguito sulla superficie del corpo umano, non solo con tecniche manuali, ma anche con apparecchi elettromeccanici per uso estetico per le quali è necessaria un´autorizzazione comunale rilasciata previa verifica della qualifica professionale degli addetti alle apparecchiature.
Rigettata la tesi secondo la quale l'utilizzo "fai da te" delle lampade all'interno del solarium sia assimilabile all'uso domestico di tali apparecchiature.
 
LA SENTENZA
L'APPROFONDIMENTO DELLA "GAZZETTA AMMINISTRATIVA"

22/09/2014